sabato 22 febbraio 2014

Di volta in volta, l’ormai tradizionale appuntamento mensile degli OUTSIDERS diventa una splendida occasione per affrontare le tecniche, i paesaggi tradizionali, le composizioni classiche della scuola Ohara ma anche per sperimentare - con materiali diversi-  nuove versioni delle  composizioni apparentemente più semplici.

Sabato 22 febbraio abbiamo eseguito due composizioni per evidenziare le differenze fra il Rimpa e l'Hana-isho, forma allineata vista da un solo lato. 


Mauro Graf ci ha spiegato l’origine e la storia del RIMPA, eseguito poi con nandina, pino, camelia rossa e rosa, narcisi, sottolineando le differenze sostanziali con l’HANAISHO ALLINEATO.




Quest'ultima composizione è stata poi eseguita con vegetali simili a quelli immaginati e disegnati dal pittore francese  Rousseau, il Doganiere, che, in molti suoi quadri,  ha concepito fantasiose foreste tropicali selvagge e impenetrabili; l'idea era stata suggerita da Geneviève Ausenda, Past President del Chapter Milano, che, qualche anno fa, aveva proposto un "Rimpa d'après le Douanier Rousseau".